ricambi box doccia

cuscinetti, guarnizioni e carrelli

A partire da 15,00€ in pronta consegna!

Chiama il numero 06.5812146 , invia una mail all'indirizzo simamannoni@libero.it oppure vienici a trovare in Via Barisano da Trani , 11 -zona Viale Marconi-Porta Portese.

da dove iniziare...

Arredare e progettare il proprio bagno è un momento importantissimo che richiede attenzione e cura non solo nella scelta di materiali dipregio e qualità ma anche nel fattore di praticità. La doccia va scelta tenendo conto dell’ampiezza del bagno e delle esigenze personali. La prima cosa da valutare è il piatto, perché è vincolato allo spazio. Poi si passa al box doccia, che segue la forma del piatto e la cui apertura dipende dai centimetri liberi davanti e ai lati. Infine tocca al soffione, a parete o a soffitto secondo le dimensioni della doccia.

la scelta del piatto doccia

Il piatto doccia non è mai un problema; bisogna decidere a priori il posto della doccia nel bagno, verificare quale sagoma deve avere (quadrata, rettangolare, rotonda, angolare a semicerchio o pentagonale) e calcolare l’ingombro a terra, tenendo conto che per casi difficili o spazi irregolari si può ricorrere a modelli in acrilico che si tagliano a misura, anche direttamente in opera. Diverse anche le altezze: si consideri che quanto più il bordo è ridotto, tanto più ampio è il foro di scarico, per garantire il rapido deflusso dell’acqua. Esistono 3 tipologie di installazione di un piatto doccia: da appoggio: è quello tradizionale; rialzato rispetto alla quota di terra, forma una sorta di gradino per poi riabbassarsi all’interno; a incasso: parzialmente inserito nel massetto, questo tipo di piatto ha un bordo molto sottile ma non impercettibile;a filo pavimento: il risultato è un piatto la cui superficie è continua con quella del pavimento ed è allo stesso livello.

la scelta del box doccia

Per il box doccia, a una o più ante, le modalità di apertura sono: a battente (verso l’esterno per sicurezza), scorrevole oppure a libro (quest’ultima verso l’interno). L’accesso è comodo in tutti i casi; ma va detto che le ante a libro riducono leggermente il passaggio perché si raccolgono lateralmente. In ogni caso servono misure esatte. Se l’altezza è in genere standard di 195/200 cm, per procedere con l’ordine di acquisto occorre fornire le dimensioni necessarie, che vanno calcolate solo dopo aver installato il piatto e rivestito la parete. Se sono richieste le misure interne, si deve rilevare la distanza dal muro al primo appoggio utile sul bordo del piatto (e non all’interno del “bacino”); se invece servono quelle esterne, la distanza è quella fino all’ultimo punto di appoggio sul bordo. Quando poi il piatto è a filo pavimento, la misura da comunicare è quella dell’ingombro totale del piatto. In tutti i casi conviene fornire al rivenditore del box il disegno tecnico del piatto installato.

Asta con doccetta o soffione fisso?

Le tipologie principali sono: la doccetta con tubo flessibile, la più classica; si aggancia a parete con l’ausilio dell’asta ed è collegata al miscelatore. Il soffione invece è un elemento singolo e fisso che si applica a parete o a soffitto a seconda del modello. Talvolta quelli del secondo tipo necessitano di un controsoffitto, perché occorre un vano tecnico dove alloggiare le componenti. La maggior parte può funzionare con una pressione dell’acqua variabile da 0,5 a 5 bar. Esistono a 1 getto (a pioggia), a 2 getti (in più c’è quello a cascata) e a 3 getti (si aggiungono quelli rotanti). Ormai, quasi tutti i soffioni e le doccette sono caratterizzati da un rivestimento in silicone degli ugelli che semplifica la rimozione del calcare accumulato; e spesso i singoli ugelli sono alimentati in modo indipendente l’uno dall’altro per garantire un flusso uniforme.

MANNONI TERMOIDRAULICA , a Roma, vi aiuta nella scelta più adatta alle vostre esigenze e preferenze, con sopralluoghi a domicilio e con consulenze specializzate presso il nostro showroom. Box doccia con cristallo (trasparente, satinato, serigrafato, piumato, fumè) o acrilico (crilex o metacrilato); box doccia per parete tonda, tonde angolari, a parete semplice, ad angolo, pareti doccia per vasche, scorrevoli, ad anta interna ed esterna o a soffietto. Inoltre troverete cabine vasca, box sopra vasca e multifunzione e pedane doccia.

ARBLU: COLONNE DOCCIA

Proposte in un’ampia scelta di forme e soluzioni, le colonne doccia Arblu completano il box con le loro funzioni evolute, il loro stile affascinante e con una versatilità di installazione che permette di risolvere qualsiasi ambiente: dal bagno domestico, ai centri fitness e wellness, alle palestre.

fornitura ricambi

Naturalmente forniamo ricambi per ogni tipo di impianto:

  • profili
  • guarnizioni di chiusura
  • guarnizioni un labbro
  • guarnizioni magnetiche
  • guarnizioni orizzontali e verticali
  • antine
  • cuscinetti
  • rotelle e carrelli
  • maniglioni doccia e vasca
  • maniglioni per portatori di handicap
MANNONI TERMOIDRAULICA - SIMA | 11, Via Baris. Da Trani - 00153 Roma (RM) - Italia | P.I. 05161781009 | Tel. +39 06 5812146   - Cell. +39 389 2015551 | Fax. +39 06 5897502 | simamannoni@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite